1/15

L’Azienda Agricola Maso Della Corona offre agli escursionisti ed a tutti gli ospiti la possibilità di visitare ed avventurarsi in un percorso enodidattico unico nel suo genere. Gli amanti del vino, ma non solo, hanno la possibilità di apprendere più da vicino il lavoro e l’importanza della viticoltura per l’Azienda Agricola Maso Della Corona, scoprendo le diverse zone di coltivazione, i vitigni, i sistemi di allevamento e le cure colturali che la vite richiede.

 

Un percorso che racchiude allo stesso tempo tanta storia. Da 100 metri dal centro del paese di Spiazzi, sulla sommità del monte Cimo (954 m s.l.m.), prende vita un sentiero (aperto gratuitamente al pubblico) della lunghezza di due chilometri molto agevole percorribile a piedi che circonda tutta la proprietà dell’Azienda, terra di conflitti e battaglie della Prima Guerra Mondiale (1915-1918), offrendo panorami e scenari davvero suggestivi. Con l’ausilio di tavole informative posizionate lungo il tragitto, suddiviso in varie tappe, i visitatori potranno godere di una vista mozzafiato sul Santuario della Madonna della Corona, Valle dell’Orsa, Val d'Adige (con il suo suggestivo “cappello di Napoleone”), Monti Lessini, Lago di Garda, pianura Padana e Monte Baldo.

 

Lungo il percorso si potranno ammirare da vicino pareti di roccia con fossili ammoniti, grotte di diverse dimensioni tra cui quella dell’eremita, dell’orso e quella del vino ricavata da una polveriera della guerra, osservatori militari e resti di trincee, ma anche documentarsi sulla scoperta delle prime tracce umane, sulla geologia e sulla fauna del Monte Baldo.

 

Il sentiero, che offre la possibilità di rilassarsi in un’area pic-nic attrezzata con panche, sfocia poi nei vigneti dell’Azienda Agricola, dove è possibile ammirare più da vicino i vari aspetti della coltivazione della vite, i vitigni, le forme di allevamento.  Tra i vigneti, e con una vista unica sul Lago di Garda, sorge il centro aziendale – cantina Maso Della Corona.

 

Durata del percorso: 1 ora e 30 minuti.

Periodo di apertura: tutto l'anno.

Accesso: pedonale.

Parcheggio auto: in centro al paese di Spiazzi.

 

Percorso

Enoditattico